Chi siamo

SilenzioInSala.com nasce dalla coesione di un guppo di professionisti appassionati di cinema, home video e derivati nel 2002, quando ancora il supporto dvd faticava a prendere piede in Italia. Allora adottavamo una grafica piu' semplice, dall'arancio dominante e soprattutto il nome del portale col quale ci identificavamo era un altro: Recensiamo.it

Nel 2010, nel vivo dell'affermazione digitale e del nuovo supporto ottico creato da Sony (il Blu-ray), quel gruppo - ampliatosi col tempo - ha cambiato nome, vanta anche professionisti nell'ambito della produzione cinematografica, nella distribuzione e nell'editoria ma lo spirito che ci ha tenuto uniti è rimasto lo stesso di sempre. Un gruppo che ama il cinema, ne ammira le complessita' multitematiche, ma non ama tenerlo per se', vicino all'idea wikipediana di condivisione del pensiero libero. Pur mantenendo un approccio serio perche' "la settima arte merita rispetto" siamo spietati nel criticare e al contempo attenti a non sminuire le qualita' intrinseche di ogni singola produzione. Non ci limitiamo a trattare successi scontati o bluckbuster americani, ci piace allo stesso modo dare risalto alle produzioni indipendenti di valore e ricordare le bellezze del bianco e nero dei classici del passato.

PERCHE' LO FACCIAMO
SilenzioInSala.com e' l'alternativa all'alternativa. Grazie al mezzo internet e' permesso leggere in libertà  in relazione alle curiosita' personali, senza dover pagare alcun prezzo di copertina come avviene nell'editoria cartacea. Non esiste quindi la "concorrenza" bensi' voci, urla, sibili che convergono tutte nell'unico canale preferito dai lettori: l'informazione. Su questo princio si sono affermate nel corso degli anni realtà  fresche, nuove che hanno dettato le regole del web 2.0 così come si sono viste meteore e realta' interessanti purtroppo passate inosservate. Al di la' di quello che il lettore può immaginare di una redazione online, cio' che la differenzia è lo spirito collaborativo; la voglia di lavorare per passione senza obblighi e forzature.

Il nostro obiettivo e' molto semplice: creare un archivio critico vastissimo, sviluppato e gestito dal lettore per il lettore con pagine dedicate alle biografie, recensioni, curiosità  e molto altro. Spesso si confonde il "lettore" con l'ultima persona in grado di dire la sua su determinati argomenti: noi, al contrario, preferiamo appoggiare la tesi di Tapscott Don e Williams Anthony D. espressa in Wikinomics 2.0 - La condivisione di massa che sta cambiando il mondo secondo la quale le esigenze di lavoro spesso non coinciliano con le aspirazioni e le passioni personali. Ma se proviamo a raggruppare sotto lo stesso tetto telematico persone di ogni estrazione sociale e regione d'Italia aventi la stessa passione, ecco che la stessa concezione di lavoro viene annullata in un solo colpo, i diktat di professionalita' e spirito d'iniziativa, invece, rimangono invariati. Wikipedia, l'enciclopedia libera piu' seguita e cliccata al mondo e' stata solo l'inizio.

 
 
Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per migliorare l'esperienza utente e per analisi web. Leggi la dichiarazione sulla privacy. Ho capito
ping fast  my blog, website, or RSS feed for Free