Torna alla Recensione del film Hunger Games

Hunger Games curiosità


Liam Hemsworth, che interpreta Gale, è il fratello di Chris, attualmente nelle sale con The Avengers, dove interpreta l’asgardiano Thor.


La scena iniziale della mietitura è stata girata in un antico cotonificio di Shelby, nel North Carolina.


Il libro di The Hunger Games è nella classifica dei bestseller del The New York Times da più di tre anni.


Gary Ross, prima di diventare il regista del film, ha fatto leggere il libro ai suoi figli.


Suzanne Collins ha avuto una pluriennale esperienza come autrice di tv per bambini.


Lo scrittore Stephen King ha definito Katniss, la protagonista del film, come “una Annie Oakley con arco e freccia”, riferendosi alla donna famosa per la precisione con cui tirava di fucile durante il selvaggio West.


Suzanne Collins ha dichiarato che l’idea per gli Hunger Games è nata dalle sue esperienze di spettatrice televisiva: durante lo zapping la scrittrice ha notato l’alternanza di reality show e di reportage di guerra e distruzione. E’ arrivata così a chiedersi cosa spingesse le persone a guardare, anno dopo anno, quel tipo di spettacolo.


L’autrice del libro, Suzanne Collins, ha collaborato anche alla stesura della sceneggiatura.


"The Hunger Games" è il primo di una serie di tre libri firmati da Suzanne Collins.


Il prossimo maggio uscirà, per Mondadori, dopo anni di attesa il terzo (e conclusivo) capitolo della saga di Katniss.


 

Hunger Games citazioni


Che cosa lei hai detto? – Le ho promesso che avrei provato a vincere.


Sei bellissima, ma tieni dentro la coda, paperella.


È il tuo primo anno, Prim. Il tuo nome è lì dentro per la prima volta.


La speranza è l’unica cosa più forte della paura.


Cerca l’acqua. L’acqua è la tua migliore amica.


Vincere, nel mio caso, non servirebbe. – E perché? – Perché lei è venuta qui con me.


No! Mi offro volontaria! Mi offro volontaria come tributo!


Quante volte compare il tuo nome? – Quarantadue.


Guerra, terribile guerra. Vedove, orfani, un bambino senza madre … Questa è stata la rivolta che ha sconvolto la nostra terra. 13 Distretti si sono ribellati contro il paese che li ha sfamati, amati, protetti. Fratelli contro fratelli finchè non rimarrà più nulla. E poi arrivò la pace, dure battaglie dolorosamente vinte. Un popolo si risolleva dalle ceneri. Ed è l’inizio di una nuova era. Ma la libertà ha un prezzo: una volta sconfitti i traditori la nazione ha giurato che non conosceremo mai più i tradimenti. E così è stato decretato che ogni anni, i vari distretti di Panem, avrebbero offerto il tributo di un ragazzo ed una ragazza, per combattere fino alla morte in uno spettacolo di onore, coraggio e sacrificio. L’unico vincitore, che vivrà nell’agiatezza, servirà a ricordare la nostra generosità e il nostro perdono. Così ricordiamo il nostro passato. Così salvaguardiamo il nostro futuro.


Katniss, la ragazza in fiamme!


Non sono brava a fare amicizia. – Con me ci sei riuscita. – È diverso. Non stavo cercando di piacerti.


E ora cosa facciamo? - Cerchiamo di dimenticare. - Io non voglio dimenticare.


Sai cosa mi ha detto mia madre? Che quest’anno il distretto 12 avrebbe potuto avere un vincitore. Poi ho capito che non si riferiva a me.


Mi ha salvato la vita. – Ci siamo salvati a vicenda.


Felici Hunger Games e possa la fortuna essere sempre a vostro favore!