Doctor Who - Stagione 4 Recensione

4 4 4 4 4
 

Visto il successo planetario della serie, la quarta stagione di Doctor Who viene confermata non appena messa in onda la terza stagione. Ci accompagnerà nei suoi viaggi spazio temporali anche in questa stagione in decimo dottore David Tennant, con una nuova companion: Donna Noble (Catherine Tate). È la stagione più popolare e considerata una delle migliori stagioni della nuova serie.

Doctor e Donna

Catherine Tate è sicuramente una delle migliori di companion di tutta la serie Doctor Who. Combattiva e sicura di sé, tiene testa al Dottore e non gliene fa mai passare una. Ma il suo carattere così brusco in realtà nasconde una sensibilità fuori dal comune, tale che in molte occasioni porterà a uno scontro con il protagonista, a volte freddo e quasi divinatorio. Ma nonostante ciò li unisce un'alchimia difficile da trovare con altre companion. Donna è forte, ma frustrata dal lavoro che non trova e dal rapporto con una madre che la tratta da ragazzina; unico alleato in casa è il dolcissimo nonno, che la aiuterà in più occasioni e diverrà anch'egli, per un breve periodo, un aiutante del Dottore. Spassosissimi sono i battibecchi tra Donna e “l'uomo dello spazio” che si concludono sempre con una risata, sia dei protagonisti che del pubblico. Legata fin dalla prima apparizione al Tardis - che nello speciale di Natale della stagione, La Sposa Perfetta, la materializza al suo interno - sarà l'unica delle companion a provare, per qualche istante, a essere il Dottore riuscendo a salvare egregiamente la situazione.

Scelte ed etica

Questa stagione è una delle più difficili per tematiche e spunti morali. L'episodio più caratteristico in questo senso è Le fiamme di Pompei: qui Donna e il Dottore arrivano a Pompei il giorno prima dell'eruzione del Vesuvio, quando la popolazione pensava che il vulcano fosse una semplice montagna. Donna vuole avvisare gli abitanti e metterli in salvo, ma il Dottore si rifiuta perché è un punto fisso all'interno della storia che non si può cambiare. Qui gli sceneggiatori ci mettono davanti a una delle scelte più ardue della serie. Donna tira fuori la sua umanità, la sua sensibilità; il senso d'impotenza la lacera e cerca in tutti i modi di avvertire i pompeiani. Il Dottore, da parte sua, da vero Signore del Tempo, non può permettersi cambiamenti temporali nella storia; è cinico e non permette a Donna di rivelare il loro destino agli abitanti. Eppure il Dottore non potrà resistere alla sensibilità di Donna e le permetterà di salvare una famiglia. I temi di tutti gli episodi sono delicati e molto sentiti e permettono allo spettatore di esser coinvolto in prima persona.

Storie trasversali

In tutte le stagioni del Dottore, tra le varie storie degli episodi che possiamo definire "autoconclusivi", si trovano vicende trasversali che conducono sino al finale, quando tutti i nodi vengono al pettine. Nella quarta fin dal princ ipio tutto è collegato, anche solo per una frase o per un personaggio. Dal primo episodio ogni cosa ci prepara al season finale sempre più complicato e pieno di sorprese. Da Pompei al pianeta degli Oods, da Agata Christie all'egoismo di un treno in difficoltà, dal peso delle scelte che si fanno alla riconquista del Pianeta: questa stagione di Doctor Who cresce nelle tematiche, sempre più profonde. Anche regia e fotografia appaiono nettamente migliorate. E così, da uno show per famiglie, Doctor Who diventa una vera e propria serie tv a tutto tondo.

Speciali e mini-episodi

David Tennant è uno dei dottori più amati di tutti i tempi. Questa sarà la sua ultima stagione da Dottore, ma non è stato facile lasciarlo uscire di scena. La quarta, oltre al tradizionale speciale di Natale iniziale e ai 13 episodi canonici, consta anche di due mini episodi: Time Crash, realizzato per Children in Needs, dove il decimo dottore incontra il quinto dottore (Peter Davison) in un incidente temporale e Music of The Sphere, realizzato come promo per la quarta stagione. I vari speciali legati a questa season 4 non li troveremo nelle altre: uno special di Pasqua, Il Pianeta dei morti; uno special d'autunno, L'acqua di Marte; uno per Natale e Capodanno, La Fine del Tempo: prima e seconda parte. In particolare La Fine del Tempo: seconda parte, dove dovremmo definitivamente dire addio al nostro amato Dottore, è uno dei finali di stagione più belli e strappalacrime della serie.

Cult pills

- Donna, una nuova perfetta companion.

- Il bivio pompeiano del Dottore e di Clara.

- L'addio al Dottore David Tennant.

- Lo speciale La Fine del Tempo: seconda parte, un grande finale di stagione.

pubblicata il 22-11-2016

 

Doctor Who - Stagione 4 citazioni

Un enorme immenso impero costruito sulla schivitù. - Non è così diverso dalla tua epoca. - Ehi! Io non ho schiavi. - Chi pensi abbia fatto i tuoi vestiti?

 

Doctor Who - Stagione 4 curiosità

Nello speciali di Natale che apre la quarta stagione, la companion del Dottore è Kyle Minogue.

 

Doctor Who - Stagione 4 commenti

 
 
Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per migliorare l'esperienza utente e per analisi web. Leggi la dichiarazione sulla privacy. Ho capito
ping fast  my blog, website, or RSS feed for Free