Trailer The Founder

The Founder Recensione

2.5 2.5 2.5 2.5 2.5
 

Stati Uniti, 1954. Ray Kroc (Michael Keaton) lavora come commesso viaggiatore, cercando di vendere presso ristoranti e locali un mixer per frullati. Quando si trova a visitare il ristorante McDonalds, fondato dai fratelli Dick (Nick Offerman) e Mac (John Caroll Lynch), Ray rimane stupito dal metodo di lavoro nuovo e innovativo del fast food e cerca in tutti i modi di entrare nell'impresa per allargarne il commercio, fino a conquistarne il controllo totale a discapito dei fratelli McDonalds.

The Founder è il quinto film del regista John Lee Hancock, due anni dopo Saving Mr. Banks. Si basa sulla storia vera dell'imprenditore Ray Kroc, che negli anni'50 acquistò il controllo di maggioranza del celebre fast food McDonalds, fino a rendere la catena di ristoranti una delle più ricche e diffuse sul pianeta. The Founder si muove nei territori del dramedy, nascondendo i più comuni stilemi del biopic. A dispetto dell'esplicativo titolo, infatti, il film non racconta Ray Kroc come il vero fondatore del celebre fast food ma si concentra sulla battaglia d'affari tra lui e i fratelli McDonalds, “veri” fondatori della catena.

La messa in scena equilibra una notevole pulizia scenografica con un'immagine vintage, e John Lee Hancock cerca un immaginario esclusivamente americano: a partire dal mito della nascita di McDonalds, guarda all'America del passato ma tiene un occhio sul contemporaneo, tra simbolismi sacro/profani, ideali di progresso e la visione del guadagnò da parte di un intero paese. Più ambizioso di quanto non sembri, allora, The Founder è un film che indaga il lato oscuro del sogno americano, dove se ne osservano storture e la Terra delle opportunità viene dipinta con l'anima del profitto; una nazione che ha nel denaro l'unico ideale.

E il Ray Kroc interpretato da un sottilmente inquietante Michael Keaton ne ritrae la spudorata e malata ambizione, fino ad arrivare alla furia ingordigia di un uomo e di un paese intero. La scrittura del film è forse po' ammiccante e accattivante e la trama eccessivamente didascalica. Così The Founder, pur restando in un'atmosfera acida e incattivita, tutt'altro che simpatica, guarda un po' troppo semplicemente all'annullamento dei rapporti umani causati dagli affari e dal capitalismo, con uno sguardo d'insieme non sempre lucidissimo.

pubblicata il 05-01-2017

 

The Founder citazioni

La fortuna è un dividendo del sudore. Quanto più sudi, più fortuna ottieni.

 

The Founder curiosità

Per il regista John Lee Hancock si tratta del secondo biopic sui generis, dopo Saving Mr. Banks.

 

The Founder commenti

 
 
Questo sito utilizza i cookies. I cookies vengono impiegati per migliorare l'esperienza utente e per analisi web. Leggi la dichiarazione sulla privacy. Ho capito
ping fast  my blog, website, or RSS feed for Free